Nov182007

Il rientro

Su un Boeing 747, 14.11.2007

“Mentre scrivo sono sopra l’Oceano Atlantico, diretto verso il Sud America…”.
12 mesi fa avevo iniziato così il primo racconto di questo lungo viaggio. Ora sono di nuovo sopra l’oceano (quello indiano) però sto tornando verso l’Italia, e dalla parte opposta. Mai tornare indietro è la regola principale del RTW. Colombo (e altri prima di lui) aveva ragione, la terra è proprio tonda! 🙂
Contrariamente a come temevo tempo fa, sono tranquillo, non sono spaventato dal rientro. Avete presente quella sensazione che si prova quando si è appena finito un normale viaggio (2-4 settimane) o anche una breve vacanza? Un misto di tristezza per la nuova esperienza ormai finita e timore per lo stress di riprendere a lavorare, per la solita routine di prima, etc etc? Bene, nulla di tutto ciò sto provando ora. Niente tristezza quindi ma neanche, nonostante un po’ di stanchezza, posso dire di essere stufo dei viaggi e di non vedere l’ora di rientrare a casa.

Semplicemente… sono soddisfatto.

Tutto è andato alla meraviglia, credo non sarebbe potuto andare meglio. Nessun grosso problema, o anzi solo uno: la scabbia. Nessun grosso furto (solo 5 euro a Rio De Janeiro), e ce l’ha fatta anche il vecchio laptop, comprato usato apposta per questo viaggio, che ho sballottolato intorno al mondo fra i pericoli di furto sudamericani, le scassate strade del Vietnam e le svariate tensioni elettriche dei paesi visitati.
Alla fine non è difficile viaggiare oggi. Certo, un po’ di esperienza in proposito mi è servita per prevenire brutte sorprese (per es. in sud America) o per ripianificare il viaggio verso la fine, quando il tempo mancava per andare in tutti i paesi programmati. Ma, ripeto, non è tutto poi così difficile, anche se si è trattato di un viaggio lungo. Credo da fuori lo si veda difficile, ma vivendolo vi assicuro che lo sembra molto meno. Tante persone, anche incontrate in viaggio, mi dicevano:”Complimenti, hai coraggio”. Ma perché coraggio? Questo veramente non lo capivo, soprattutto in Asia poi.

Però, come dicevo prima, alla fine un po’ di stanchezza la sentivo. E, insieme ad essa, la diminuzione dell’entusiasmo di andare a vedere un paese nuovo. Stava quasi subentrando una “routine da viaggio”, per quanto sembri impossibile. Si, ci vuole una pausa ora. In fondo, se all’inizio non ci volevo assolutamente credere, anche per me è successo ciò che mi avevano detto praticamente tutti i “giramondisti” che avevo incontrato in viaggio. A quelli che incontravo che erano alla fine del loro giro del mondo, la prima cosa che chiedevo sempre era se erano stanchi di viaggiare oppure, se fosse stato possibile, se avrebbero voluto continuare per un altro anno. Tutti mi dissero che erano stanchi (mentalmente) e che sentivano ora il bisogno di ritornare a casa, almeno per un po’.
Si, credo che anche per me sia successa la stessa cosa. So anche però che probabilmente non durerà molto, e magari dopo appena qualche settimana dal rientro, appena si riprendono i ritmi di prima, la nostalgia della “strada” tornerà.

“Tutto finito quindi?”, potrebbe dire ora qualcuno deluso?

No! Ho tante cose da fare nell’immediato, ed altre a lungo termine.
Le più importanti sono: lavoro, richiesta del “part-time verticale al 50%”, che tradotto vuol dire lavorare solo 6 mesi all’anno (che con le ferie diventano 5 mesi e una settimana) e poi 6 mesi in viaggio. Di conseguenza mi spetterà poco più di mezzo stipendio, che se può bastare per viaggiare (senza troppi lussi però), inizia a diventare strettino per vivere in Italia. Poi provare alcuni lavoretti online già individuati, per integrare il mezzo stipendio. I lavori online sono il lavoro perfetto per viaggiare, in quanto si possono effettuare da qualsiasi parte del mondo in cui ci sia una connessione internet.

Tutto ok quindi!

Ho ancora in mente (e nel cuore) i tanti sorrisi asiatici degli ultimi mesi, in particolare del Laos e Thailandia, e il “sanuk” tailandese (spiegherò in seguito cos’è) per lasciare spazio ad una qualche tristezza. Ora si rientra. C’è la nostalgia di rivedere i familiari e gli amici, e se ho festeggiato la partenza magari ora festeggio il rientro.

Insomma, “fiesta” sudamericana e “sanuk” thailandese!

Tutto questo riguarda le prime impressioni sull’immediato, sul rientro. “Sono sopra l’Oceano come un anno fa”, dicevo. Ma, a differenza di 12 mesi fa, ho tanto in più dentro di me. Meravigliose esperienze, sia felici che infelici, che quando solo ci penso mi scendono le lacrime, e poi tantissime persone conosciute molte delle quali tanto care ancora oggi, e con diverse delle quali sono rimasto in frequente contatto via MSN, e-mail o Skype.
Il resto delle considerazioni finali sul viaggio, quelle forse a cui tengo di più, le scriverò dopo aver aggiornato il blog su questi ultimi 4 mesi asiatici. Ora no, dovrei fare citazioni che, senza averle prima spiegate, non si capirebbero.

.

Ringraziamenti

Voglio ringraziare veramente tanto chi mi ha seguito fin qui sul blog. E’ stata una felice sorpresa scoprire che tante persone, gran parte delle quali a me sconosciute, mi abbiano letto e magari anche scritto. Avendo creato sia il sito che il blog proprio all’inizio del viaggio, non sapevo come sarebbe andata a finire anche questa esperienza. E’ stato un altro viaggio insieme al viaggio, anche con il sito si conoscono persone nuove.

Veramente grazie di cuore! inchino

Prossimamente riporterò i racconti e foto degli ultimi 4 mesi, spero mi seguiate ancora. Insomma, il mio viaggio è finito ma i racconti ancora no. Non sarò in diretta come i primi mesi ma in differita, però l’Asia mi ha dato tante profonde emozioni e anche lezioni di vita che credo possano essere interessanti da leggere e anche, mi permetto di aggiungere, formative.

Ok, questo post l’ho scritto in aereo, sul mio diario, e ora lo pubblico dalla mia stanza, a casa, a Nuoro.

Si va avanti, tutto ok, tanto “sanuk”.
A presto! 😐

(Fine 1^ parte  –  La 2^ parte alla fine di tutti i “racconti”)

.

Il Rientro

Aeroporto di Alghero, 365 giorni dopo

.

47 comments to Il rientro

  • Grande Pedro. Spero di rivederti presto per capire cosa é cambiato in te.
    Saluti da Vilnius

  • Anonimo

    Bentornato!!!
    Attendo con ansia gli arretrati!
    Federica – Cleo

  • Eleonora

    ciao!
    Ti ho seguito anch’io in questi mesi e in questi ultimi giorni aspettavo cn ansia questo tuo “ultimo” commento!

    Ben tornato

  • -> LUCA -> FEDERICA -> ELEONORA
    Grazie a tutti! Ciao ciao!

  • Paolo

    Ciao e ben tornato!
    Ho scoperto mesi fa per caso il tuo sito e ti ho “seguito” per tutto il viaggio!

  • Giovanni

    Ti ho seguito passo passo dall’inizio..un’avventura fantastica raccontata con il cuore. 6 forte!! Ben tornato a casa. Aspetto con ansia i racconti “asiatici”. Saluti Gio’

  • Cristina

    non posso che unirmi a tutti gli altri e dirti “bentornato!”. Mi sono mancati i tuoi racconti nelle ultime settimane e non vedo l’ora di leggere gli aggiornamenti.Sono curiosa anche di sapere che effetto ti avrà fatto tornare a casa, ma ogni cosa a suo tempo…ciao!

  • Enrica

    Bentornato anche dalla banda di Viaggiare Liberi, che domenica a Varzi non ha fatto altro che parlare di te …
    Ti aspettiamo alla prossima per una …..conferenza…

  • Piero

    Ciao Pietro, complimenti e bentornato a casa. Sarò ripetitivo, ma anch’io come tanti altri ti ho seguito attraverso i tuoi spostamenti, entusiasmandomi per ciò che stavi vivendo. Aspetto con tanta curiosità di leggere ciò che hai intenzione di scrivere a fine viaggio. Bravo, ciò che hai realizzato è una delle cose più belle che si possano fare nella vita. Un caro saluto da Palermo.

  • chiara

    ehi rieccoti, qua, ben tornato e aspetto i racconti sull’asia
    ciao chiara- Livorno

  • Anonimo

    Pietro ti ho seguito anch’io, ma mi manca ancora qualche riga di lettura………………ciao Andrea VE

  • Ali3n0

    Già han detto tutto nei commenti sopra, mi accoro a quelli impazienti di leggere il “gran finale” 🙂

  • ciao Pietro e bentornato! ti ho seguito davvero con entusiasmo e adesso… fi-na-le! fi-na-le!attendiamo….

  • Daniele

    ciao Pietro,
    era da un pò di tempo che non venivo nel blog…motivi ti tempo…intanto ben tornato…aspetto di leggere i racconti sugli ultimi 4 mesi…ti sembrano pochi?? su su scrivi scrivi…e complimentoni…bell’idea quella del par-time verticale…un pensierino….saluti Daniele

  • Anonimo

    salve pietro ho seguito tutto il tuo viaggio in giro per il mondo e ti giuro che lo faro pure io ! magari se trovo qualcuno lo faro sai io purtroppo ho 18 anni e una grande passione per i viaggi ma purtroppo nn trovo nessuno che voglia viaggiare cn me ma vabbe cmq complimenti anche per il tuo ultimo intervento che è pieno di malinconia per cio che il viaggio che è finito ma vabbe ne inizieranno tanti altri ciao!!!!!!!!

  • Bentornato mitico Pedro,
    tornato in Italia ma orami in viaggio per sempre immagino!!! Hai avuto la fortuna di vivere una di quelle esperienze che cambiano completamente il modo di pensare e vivere una persona. Con grande affetto ti dò il bentornato e ti osservo con infinita stima per quello che hai realizzato! Giò

  • Michele

    Bentornato. Anche se non ti ho più scritto ti ho comunque sempre seguito. Racconta però anche il dopo, mi interessa osservare le sensazioni del post, al rientro al lavoro, le menate, la gente sempre di cosa e non si sa perchè. E tu ora come le vedi?
    Io per intanto attendo la mia ripartenza verso l’india, dopo il sudamerica. Così facendo spendo un sacco di soldi in viaggi aerei, ma devo stare in ufficio per guadagnarli e poter ripartire… Ma alla fine c’è un senso in tutto questo o se uno si ferma capisce che è tutto assurdo?
    Raccontami, e se vieni a Milano fammelo sapere che mi piacerebbe incontrarti e conoscere direttamente.

  • –> TUTTI
    Un grazie infinito a tutti!
    Al rientro avevo un po’ di cosette da sistemare, ma ora a breve continuerò a scrivere qui sul blog.
    Ciao ciao, grazie! : - )

  • Piko

    E bravo Pedro, bentornato (scusa per il ritardo). E come mi dicesti tu tempo fa… ti auguro di ripartire al più presto, anche se, a per me come credo per te, viaggiare da oggi in poi sarà una cosa un poco diversa da prima. un abbraccio

  • Francesco

    oh Piè…una curiosità…ma ad Onanì ci sei mai andato?
    : - ) Francesco

  • Francesco

    …solo un reportage da Onanì ti potrà qualificare come viaggiatore nel/sul/per il/ mondo…..

  • Francesco

    ….adesso le curiosità arrivano a valanga…: gli abiti scarpe zaini cose varie che hanno percorso il giro del mondo …avranno a casa tua una collocazione tipo Coppa del mondo di calcio dalla nazionale sarda, oppure tipo scatoletta di simmenthal dal Salumiere?…

  • Francesco

    ….eppoi….
    come hai fatto a tornare? (ovvio.. non nel senso dei trasporti..)
    Bho ho capito che dovrò partire anche io…

  • –> Piko
    Ciao Piko, grazie!
    Sono appena passato a dare uno sguardo al tuo sito e… non mi son staccato finchè non ho letto tutto! : - )Complimenti, concordo con ciò che hai scritto, e soprattutto sulle considerazioni generali sui viaggi.
    Ciao!

  • –> Francesco
    No Francè, ad Onanì non son mai andato! E infatti, fra le cose che mi hanno detto prima di partire, non è mancata anche questa volta la frase: “Ma la Sardegna (e l’Italia) la conosci tutta?”
    : - D : - D
    Gli abiti/cose che hanno fatto il giro del mondo non le ho messe in un posto particolare ma le sto ancora usando ogni giorno! : - ) In questo modo una parte di viaggio (materiale, che possso toccare) è sempre con me (come per esempio anche le mutande che ho proprio ora! : - D).
    Terza risposta: son tornato… a metà (per 6 mesi)!
    Ma tu quando torni in Sardegna? Ora per le feste?
    Ciao!

  • gian mario

    e mentre l’anno scorso in questo periodo tu eri in brasile ora tocca a me quest’anno.partirò il 4 genn x salvador e rio.era ora!!!il conto alla rovescia è già iniziato.tanti auguri di buon natale.GIAN MARIO

  • –> GianMario
    Buon Natale anche a te GianMario, e soprattutto buon Brasile! : - )

  • gian mario

    e a poche ore dalla partenza x il brasile auguro a te e a tutti i viaggiatori un 2008 ricco di tanti viaggi.gian mario

  • –> GinaMario
    Bella Gianmà, vai e vivi in Brasile! : - )
    Ricambio gli auguri!

  • francesco

    oh Piè … ma lo sai che i reportage in diretta erano un altra cosa?…cioè vedi di ripartire in fretta perchè queste puntate in differita sono come vedere ITALIA-GERMANIA 4 A 3 DE 1970…SAI CHE è BELLA (E LA RIVEDO APPENA è POSSIBILE) ma è altrettanto vero che sai come finisce…cioè con il ritorno…spero che tu riparta al più presto…: - )

  • -> Francesco
    Bè, a dire il vero anche in viaggio, dopo appena 3 o 4 mesi, scrivevo sempre in… differita. ; - )
    Ormai il viaggio ce l’ho tutto su carta e lo voglio concludere anche sul web.
    Per quanto riguarda la prossima lunga partenza (a parte qualcuna prima più breve), mancano circa… 6 mesi.
    Ciao! ; - )

  • antonio andreoletti

    Ciao Grande viaggiatore!!sono Antonio di como ho 27 anni,ho incontrato il tuo sito per caso da poche settimane,quando mi sono messo in ballo per organizzare il mio giro del mondo che partira’ il 5 ottobre circa da cancun..metalmeccanico da 10 anni,mi spendo volentieri tutta la liquidazione!!(altro che utilitaria!!).Beh per ora ti faccio i miei COMPLIMENTI sul serio!!poi magari se non ti scoccio, fra un po’ti chiedo qualche dritta..anzi una te la chiedo subito son giorni..ma in indonesia senza biglirtto aereo di proseguo mi fanno entrare? e se arrivo in barca da darwin e me ne esco a piedi a Singapore?Grazie..
    Ciao grande…
    Tonyz!!

  • gian mario

    ciao pietro!come si sta nella fredda nuoro?qui dopo salvador e rio ancora salvador.sole mare caldo.purtroppo il triste rientro si avvicina.un saluto a te e a tutti i viaggiatori.gian mario

  • gian mario

    appena bevuta!!!! e anke coco gelado !!!stasera festival della canzone.una specie del nostro sanremo.

  • –> Antonio A.
    Grazie Antonio per i complimenti, e anche io te li faccio sia per il tuo grande viaggio in arrivo e soprattutto per l’ottima scelta!! Se tutti facessero come noi la Fiat andrebbe in fallimento!! : - D
    Per l’Indonesia no problem, anche io ci sono arrivato con biglietto di sola andata, poi a Giacarta ne ho comprato uno low-cost per Singapore.
    Se ti serve altro chiedi pure, se no…. BUONA VITA in viaggio!! : - )
    Ciao!

  • –> Gian Mario
    Ciao Gian Mario, qui nella fredda Sardegna piove sempre!!
    Ricambio i saluti, beviti una Skol alla mia (nostra) salute! ; - )
    Ciao!

  • Anonimo

    noooo voglio anche io una skol bem gelada! che nostalgia!!!
    Alessandra

  • –> GianMario, Alessandra
    Bom!!! Saudade, saudade demais! : - (
    Sicuramente però il loro festival della canzone non sarà noioso come il nostro Sanremo! : - D
    Alessandra, tornerai in Brasile?
    Ciaoooo! ; - )

  • gian mario

    ke serata!!! ivette sangalo,daniela mercury, ciclette con banana.tutti impazziti.c era il mondo ieri.purtroppo domani sera il rientro.

  • –> Gian Mario
    : - o !!! Caspita, il meglio del pop brasiliano!!Praticamente tutti in Brasile vanno matti per quei cantanti, chissà tutto quello che è successo lì dentro!
    Complimenti, non potevi scegliere serata migliore.
    Ciao ciao, a presto!

  • Anonimo

    Pietro ciao! ci tornerò, in Brasile, ma non credo prima del 2009/2010…vorrei provare a vedere qualche posto nuovo : - ) …ma chissà…
    buon tutto!
    ale

  • –> Alessandra
    Brava, ottima idea. Meglio cambiare e scoprire cose nuove.
    Se non ci sei già stata (ma anche se ci sei già stata) io ti consiglierei, chissà perchè, il Sud Est Asiatico!
    : - )
    Ciao!

  • Alessandra

    Ciao Pietro, sono stata molti anni fa in Thailandia, ma non disdegno l’idea di vedere qualche altro paese di quell’area. Quando avrai finito coi racconti del viaggio, scriverai un paragone delle tue esperienze in America Latina e in Oriente? una sorta di commento finale insomma…
    a presto!
    Alessandra

  • –> Alessandra
    Come già avevo scritto nel post del mio rientro, alla fine di tutti i racconti non manchera’ un commento generale (e finale) su tutto il viaggio.
    Ciao! : - )

  • gian mario

    ormai è già una sttimana ke sono rientrato e il rientro è sempre traumatico sopratutto quando si lascia il brasile.passare da rio o da salvador a nuoro è un disastro.ma ke fare? pensare al prossimo viaggio ci fà sicuramente star meglio.

  • –> Gian Mario
    Chissà perchè, ti capisco benissimo! : - D
    Vediamoci e mi racconti tutto.
    Saudade…

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>